Marco Di Ruzza ambasciatore d’Italia a Sarajevo

Marco Di Ruzza ambasciatore d’Italia a Sarajevo

“Assumo con orgoglio ed entusiasmo l’incarico di Capo Missione a Sarajevo. Sarà mio impegno cogliere ogni spazio per rafforzare le relazioni bilaterali, anche a sostegno del cammino europeo degli amici bosniaco-erzegovesi: più vicini all’Italia, più vicini all’Europa”. Così Marco Di Ruzza, nuovo Ambasciatore d’Italia in Bosnia Erzegovina.


Romano, classe 1968, Di Ruzza si laurea in scienze politiche all’Università di Roma ed entra in carriera diplomatica (specializzazione commerciale) nel 1997. I primi incarichi alla Farnesina sono alla Direzione generale Affari Economici e poi alla DG Paesi Europa.


Nel 2000 è secondo segretario a Budapest, città dove l’anno seguente viene confermato con funzioni di Primo segretario. Nel 2004 è primo segretario commerciale a Vienna dove, nel 2007, è confermato con funzioni di Consigliere commerciale.


L’anno successivo torna a Roma, Capo Segreteria della DG Paesi Americhe, che lascia nel 2010 per la DG Mondializzazione e Questioni globali. Nel 2011 è alla DG Risorse e Innovazione, che lascia nel 2016 per l’Austria: è Primo consigliere e Capo missione a Vienna, incarico che ora lascia per Sarajevo dove succede a Nicola Minasi. (aise) 

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *