L’ANCRI condivide con l’Università di Pisa il progetto “Meeting Generations”, promosso dalle Associazioni degli Studenti e dei laureati dell’Ateneo pisano

L’ANCRI condivide con l’Università di Pisa il progetto “Meeting Generations”, promosso dalle Associazioni degli Studenti e dei laureati dell’Ateneo pisano

Oggi , venerdì 14 maggio, alle ore 18, Lucia Morselli, attuale amministratore delegato di Acciaierie d’Italia S.p.A., sarà ospite dell’Università di Pisa per il secondo ciclo di incontri “Meeting Generations”, promossa dallo Starting Finance Club Unipi e dall’ALAP (Associazione Laureati dell’Ateneo Pisano) con la condivisione dell’Università di Pisa e dell’ANCRI, l’Associazione nazionale insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Il progetto ‘Meeting Generations’ è composto da un ciclo di eventi con un comune obbiettivo formativo e culturale si propone di colmare lo spazio esistente tra due diverse generazioni di studenti, attuali e passati, con la comune Alma Mater Studiorum da riconoscersi nell’Ateneo pisano. Tale serie di eventi vuole dunque portare ad esempio, per le giovani generazioni di studenti attualmente iscritti all’Università di Pisa, figure di spicco provenienti da vari ambiti professionali, con l’obbiettivo di ispirare in questi un senso di fiducia ed incoraggiamento per il proprio futuro, in un contesto sociale sempre più incerto e preoccupante, specie per i giovani, come quello di oggi.

Tale volontà si rispecchia anche, a nostro parere, negli organizzatori stessi di tale iniziativa, che possono simbolicamente rappresentare i ‘rappresentanti’ di queste due diverse realtà generazionali. Gli eventi saranno organizzati in un format colloquiale, dove l’ospite selezionato verrà intervistato da uno o più membri dello Starting Finance Club Unipi, nonché attuali studenti dell’Università, trasmettendo il tutto online in tempo reale.

Durante ogni evento, dunque, verrà affrontato come primo punto dell’intervista la carriera, di studi e professionale, dell’ospite invitato a partecipare, intrecciando l’esperienza professionale dell’ospite, con temi di attualità e di forte caratterizzazione sociale.

Dopo l’ultimo evento del 25 marzo scorso, in cui sono stati ospiti il Prefetto Franco Gabrielli già Capo della Polizia e attuale sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Natalia Quintavalle, ispettrice generale del Ministero degli Affari Esteri, entrambi laureati d’eccellenza dell’Università di Pisa che hanno affrontato il tema: “I populismi mondiali e le ripercussioni sull’assetto democratico” è ora il turno di un’altra laureata dell’Ateneo pisano: Lucia Morselli, attuale amministratore delegato di Arcelor-Mittal Italia S.p.A.

L’evento dal titolo “Le prospettive industriali italiane e la transizione green” si propone di ricostruire il quadro industriale italiano e le sue prospettive anche in relazione all’ annunciata “transizione green” per restare al passo della fortissima concorrenza internazionale. Un giovane studente intervisterà Lucia Morselli stimolando un vivace dialogo su temi prospettici per l’industria italiana e per i giovani che in essa cercano una strada per il futuro: gender equality, organizzazione aziendale, equilibrio tra produzione e sostenibilità ambientale, transizione green, accordi internazionali e competitività a livello globale. Il tema dell’Ilva di Taranto sarà un’ulteriore fonte di riflessione e discussione.

L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming dall’Aula Magna Storica della Sapienza sul canale YouTube dell’Ateneo (link: https://www.youtube.com/watch?v=w7dIJcCwswc) e sui canali Facebook dell’Università di Pisa e SF Club Unipi.

Porteranno i loro saluti il presidente dell’Associazione Laureati Ateneo Pisano, Paolo Ghezzi, e il presidente di Starting Finance Club Unipi, Nicola Grazzini, oltre a Francesco Tagliente, delegato nazionale per i rapporti istituzionali di ANCRI, Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Interverrà il rettore Paolo Mancarella.

Associazione Laureati Ateneo Pisano – ALAP riunisce tutti coloro che, dopo aver studiato a Pisa, desiderano conservare un filiale ricordo dell’Alma Mater Studiorum e di Pisa universitaria; essa si adopera, in particolare, per mantenere i collegamenti tra quanti, attivi nel mondo delle istituzioni, delle professioni, dell’industria e della ricerca vogliono conservare un vivo e duraturo rapporto in virtù della comune esperienza degli studi pisani. E questa attività associativa è diretta non solo a conservare quel sano e fraterno spirito di corpo che scaturisce dalla comune esperienza degli studi pisani, ma anche a mantenere vivo il legame fra le diverse generazioni di laureati, favorendo lo scambio di esperienze ed il trasferimento di conoscenze dai più anziani ai più giovani. Questa rete di laureati pisani con il suo straordinario insieme di eccellenze nei diversi campi delle istituzioni, delle professioni e della ricerca, costituisce un valore anche per l’Ateneo, per il contributo di idee e di iniziative, utile all’accrescimento del ruolo e del prestigio dell’Ateneo stesso. All’ interno di questo insieme di laureati eccellenti, l’ALAP premia ogni anno un laureato particolarmente distintosi nel suo campo di attività conferendogli il Campano d’Oro, un riconoscimento prestigioso che ha visto premiati laureati pisani che hanno raggiunto posizioni di alto prestigio nelle istituzioni (tra essi il nostro Presidente della Repubblica), nel campo scientifico (tra cui un premio Nobel) e della cultura.

L’associazione dei laureati, costituitasi nell’attuale configurazione negli anni ’60 del secolo scorso, ha visto e vissuto il profondo cambiamento che si è verificato nell’Università, passata da Università di pochi a Università di molti.

Starting Finance Club UNIPI è un’associazione indipendente di natura ed anima universitaria, fondata nell’ottobre del 2017 da sei studenti dell’università di Pisa. Essa è inserita nel network nazione collegato alla start-up ‘Starting Finance’, costituendo nella sua globalità la più grande community nazionale di millennials appassionati a temi di economia e finanza. In tale contesto, il club di UniPi rappresentata una sede locale di questo progetto, avvalendosi però di piena autonomia in qualsiasi aspetto della propria gestione e attività. L’obbiettivo principale dello ‘Starting Finance Club UniPi è dunque quello di fornire una formazione parallela al semplice percorso universitario, utilizzando un approccio quando più possibilmente interdisciplinare nella discussione di temi economici e finanziari. Nel perseguire tale obbiettivo il club ha realizzato nell’arco degli anni decine di seminari per centinaia di studenti relazionandosi con figure di spicco provenienti sia dal mondo accademico che professionale. La forte crescita del Club è stata anche premiata con il conferito del riconoscimento di miglior Club d’Italia 2018, dalla stessa community di Starting Finance, tra decine di club partecipanti.

Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana – ANCRI ha condiviso insieme con l’Università di Pisa l’iniziativa anche perché l’incontro della serata “Le prospettive industriali italiane e la transizione green”, è in linea con le finalità statutarie dell’ANCRI e in particolare con la campagna di comunicazione chiamata “Viaggio tra i valori e i simboli della Repubblica”. Un viaggio che comprende momenti di pubbliche riflessioni sui i grandi valori richiamati dalla Costituzione repubblicana. Una delle ultime iniziative denominata “itinerari della cultura della sicurezza condivisa” fa tappa virtuale nei vari territori interessati dall’emergenza sicurezza del momento, con una sua squadra di insigniti.

Nel corso dell’ultima puntata del programma Monitor su Italia 7, il presidente Tommaso Bove e i delegati nazionali Paolo Ghezzi all’Ambiente e Francesco Tagliente alle relazioni istituzionali insieme con i soci ANCRI Generali Ignazio Gibilaro della Finanza e Giuseppe Vadalà dei Carabinieri, hanno affrontato anche il tema della sicurezza ambientale, sanitaria ed alimentare.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *