Turismo delle radici in Umbria: Bevagna, il borgo umbro resistente al tempo

Turismo delle radici in Umbria: Bevagna, il borgo umbro resistente al tempo

Visitare Bevagna, piccolo gioiello incastonato nel cuore dell’Umbria, significa compiere un suggestivo viaggio nel tempo e approdare nell’antica atmosfera medievale, tra maestri di bottega, stradine lastricate e case in pietra. Il borgo in provincia di Perugia, inserito a pieno titolo nel circuito dei Borghi più belli d’Italia, sembra essersi fermato a mille anni fa, sospeso in un eterno Medioevo, con la bellezza immutata di quando era “Mevania”. L’antica cinta muraria con sei porte, i palazzi d’altri tempi, le botteghe dove maestri artigiani lavorano con tecniche millenarie, i monumenti, le vestigia romane e le chiese fanno di Bevagna uno scrigno di tesori da non perdere nella Valle umbra, laddove si incontrano le limpide acque del Clitunno, del Timia e del Teverone.

Il cuore di Bevagna è una delle piazze medievali più affascinanti di tutta Italia, Piazza Silvestri, al cui centro spiccano la fontana ottocentesca e la colonna romana a capitello corinzio. Dalla forma armoniosamente irregolare, è una delle piazze più belle e scenografiche di tutta la regione, custodisce botteghe medievali come la cereria, il setificio e la cartiera e su di essa si stagliano il duecentesco Palazzo dei Consoli, le due chiese romaniche di San Michele e San Silvestro e la chiesa di San Domenico e Giacomo. La prima, edificata alla fine del XII secolo, presenta un’architettura a tre navate e un bellissimo portale finemente lavorato, conserva al suo interno affreschi seicenteschi e pregevoli opere tra cui la statua in argento di San Vincenzo di Peter Ramoser.

Con facciata romanica e a tre navate, è invece la Chiesa di San Silvestro, un vero gioiello architettonico costruito sul progetto di Maestro Binello nel 1195 e restaurato nel 1954: accoglie i visitatori con un elegante portale su cui poggiano una trifora e due bifore e conserva notevoli affreschi appartenenti alla scuola umbra.
COME SI ARRIVA: Da Nord, prendere autostrada del Sole A1 fino all’uscita Valdichiana, quindi imboccare la S.S.75 fino all’uscita Foligno Nord. Da qui seguire le indicazioni per Bevagna. Da Sud, invece, imboccare l’Autostrada del Sole A1, uscita Orte, prendere la S.S. Flaminia in direzione Terni, uscita Foligno Nord e da qui seguire le indicazioni per Bevagna.

ALTRI LUOGHI DA VISITARE: Degni di nota sono i borghi fortificati nelle frazioni di Gaglioli, Torre del Colle, Cantalupo, Castelbuono e Limigiano, altro antico borgo documentato fin dal 1058, ove si trova l’edicola di Pian d’Arca, in ricordo alla predica che qui San Francesco rivolse agli uccelli. (9colonne)
https://www.comune.bevagna.pg.it/

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *