Turismo delle radici in Piemonte: Sulle orme dei piemontesi nel mondo, a Frossasco

Turismo delle radici in Piemonte: Sulle orme dei piemontesi nel mondo, a Frossasco

Il comune di Frossasco è una piccola città che sorge nel cuore della Val Noce, a pochi km di distanza dal centro di Pinerolo, ai piedi delle Alpi Corizie.
Il borgo, rinato in epoca medievale, presenta alle sue spalle una storia ben più antica e radicata nel tempo. Divenuto feudo dell’Abbazia di Novalesa, il paese venne donato nel XI secolo al monastero di santa Maria di Pinerolo dalla marchesa Adelaide di Susa. Da allora la storia dei due comuni furono per sempre intrecciate.

Erede di questo passato millenario sono le suggestive porte della cintura muraria voluta da Filippo d’Acaja alla fine del XIV secolo, poste lungo i quattro punti cardinali del centro storico, che ne tracciano e ne disegnano il perimetro. Parliamo delle maestose Porte Torino, San Donato, di Pinerolo e di San Giusto: i quattro “guardiani” di Frossasco, che delimitano l’ingresso e l’uscita al borgo. Sebbene due delle porte vennero considerevolmente danneggiate e successivamente ricostruite nel corso dei secoli, è testimoniato che nel 1586 la pittura degli stucchi ducali sui quattro archi venne affidata al pittore Bernardino Lanino di Vercelli.

Un altro elemento che rende Frossasco una zona di grandissimo interesse e importanza è la presenza del Museo Regionale dell’Emigrazione: un luogo di memoria e di narrazione, al cui interno è possibile ripercorrere un viaggio a ritroso nel tempo, seguendo le tracce dei numerosi “Piemontesi nel Mondo”, che abbandonarono queste terre nel XX secolo in cerca di fortuna. Di grande interesse anche il Museo del Gusto, secondo polo culturale cittadino: un luogo unico nel suo genere, all’insegna della scoperta di alcune eccellenze enogastronimiche locali. Da non perdere anche la duecentesca Chiesa di San Donato, al cui interno riposano due splendidi dipinti, e la Chiesa di San Bernardino, progettata da Gerolamo Buniva ed edificata nel XVIII secolo.

COME ARRIVARE: Da Torino prendere l’A55 che collega la provincia a Pinerolo, in direzione di quest’ultima. Giunti nei pressi di Riva, uscire dall’autostrada e continuare prima lungo la SP195 fino alla località di Bivio, quindi continuare lungo Via Bivio seguendo le indicazioni per Frossasco.

ALTRI LUOGHI DA VISITARE: La vicina e antica città di Pinerolo offre degli scorci magnifici, associati a dei punti di interesse veramente preziosi e imperdibili. Da visitare assolutamente la centrale Piazza Duomo con la sua gotica Cattedrale, la Chiesa di Santa Croce e la Basilica di San Maurizio, ma anche Piazza Vittorio Veneto, sulla quale si affaccia il Palazzo Comunale, e alcuni affascinanti edifici storici, risalenti all’età medievale. (9colonne)
https://www.comunefrossasco.it

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *