Successo per la settimana del libro italiano a Innsbruck

Successo per la settimana del libro italiano a Innsbruck

INNSBRUCK .Oltre 10.000 persone raggiunte e più di 15.000 visualizzazioni: sono i numeri della prima edizione online della Settimana del Libro Italiano organizzata dall’Istituto di Cultura Italiana Dante Alighieri Innsbruck dal 19 al 24 aprile scorsi. Da oggi online tutte le interviste con gli autori.
Una settimana di dirette e interviste agli scrittori italiani emergenti e non che, nonostante la distanza, hanno unito tutti gli appassionati e i lettori nel mondo in un dialogo sul libro italiano. Gli autori hanno avuto modo di confrontarsi con l’Istituto Italiano Dante Alighieri Innsbruck, presentando giorno dopo giorno i propri libri al pubblico e avviando una discussione sull’importanza della lettura.


Si è trattato del primo evento di questa portata non solo in Austria, ma anche in Europa. Una prima edizione tenutasi da remoto ma vincente, che ha riscosso un ottimo successo di pubblico e un riscontro positivo sulla stampa. Tra le video interviste più seguite sui social si contano: l’autrice Nadia Terranova, una delle scrittrici più affermate della nuova generazione di autori italiani, con oltre 1.000 visualizzazioni e il Professor Giulio Ferroni che ha catturato in diretta Instagram quasi 300 spettatori con le sue tappe dantesche.


“Aver preso parte alle iniziative promosse dal Comitato di Innsbruck per la Settimana del Libro Italiano è stata una grande emozione. Sollecitato dal Comitato della Dante diretto egregiamente da Piero Salituri è stato come entrare in una biblioteca reale dove libri italiani e libri austriaci si sono aperti e riconosciuti”, ha dichiarato Alessandro Masi, segretario generale della Dante Alighieri di Roma, il cui discorso inaugurale ha raggiunto quasi 800 visualizzazioni, contando la partecipazione attiva di molti comitati Dante Alighieri sparsi per il mondo.


Gli organizzatori rivolgono dunque un ringraziamento particolare a “tutti coloro che hanno sostenuto l’iniziativa: la Società Dante Alighieri di Roma e il Comune di Innsbruck; l’Ambasciata d’Italia a Vienna, l’Istituto Italiano di Cultura a Vienna, l’ENIT di Vienna e il Consolato Onorario di Innsbruck per la preziosa collaborazione; la Stadtbibliothek e le librerie Wagner’sche e Tyrolia, partner dell’evento; e infine tutti gli autori che hanno partecipato all’iniziativa”.
Tutte le video interviste sono visibili sui canali social dell’Istituto Italiano Dante Alighieri Innsbruck e sul sito www.dante-innsbruck.com(aise)

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *