Italia Etica nomina Peragine e Piesco per l’impegno profuso a tutela degli emigrati Italiani

Italia Etica nomina Peragine e Piesco per l’impegno profuso a tutela degli emigrati Italiani

di Salvatore Maria Mattia Giraldi

Le radici dell’esistenza
affondano nella memoria dell’essenza”

(Salvatore Maria Mattia Giraldi)

I comportamenti individuali, anche quando investono i doveri che riguardano la collettività, devono essere improntati all’etica attraverso un nuovo senso di responsabilità che abbia al proprio centro la dignità della persona e il bene comune, come valori sui quali costruire un equilibrio sociale umano e più giusto.
È necessaria una rinnovata voglia di fare, di fronte ad un mondo che rischia di cambiare senza la partecipazione attiva dell’uomo.

Italia Etica nasce in provincia di Trento, il 25 Aprile del 2010 come Movimento Ideologico per il recupero dell’etica istituzionale, dell’Italianità e dei valori storici Italiani, ha come fine la lotta alla corruzione nella Pubblica Amministrazione, il contrasto alla corruzione, all’immoralità, ai fenomeni diffusi di violenza, malaffare ed abusi.
Italia Etica si articola sull’intero territorio nazionale ed è guidato dal Dott. Salvatore Maria Mattia Giraldi che ha inteso nominare come propri collaboratori il Dott. Antonio Peragine, Direttore del Corriere Nazionale, affidandogli la Segreteria Territoriale per la provincia di Bari e l’Avv. Daniela Piesco, Vice Direttore di Progetto Radici, che dirigerà quella di Benevento.

Italia Etica, attraverso il lavoro incessante di Peragine e Piesco pone l’accento sugli aspetti socio-culturali dell’emigrazione Italiana al fine di tutelare l’italianità dei figli degli emigrati, curandone l’informazione, lo scambio e la solidità delle loro radici.
Siglato un protocollo di collaborazione fra Italia Etica e Progetto Radici, testata giornalistica internazionale fondata e diretta da Antonio Peragine  nel 2018 , per una incisiva azione mirata al recupero dei valori delle radici storiche e culturali, alla cooperazione, all’ informazione, alla formazione ed all’ aiuto umanitario degli Italiani all’estero. 

Progetto Radici è diretto altresì a  promuovere l’immagine delle Regioni italiane e in particolar modo del Sud Italia presso i nostri connazionali emigrati in vari Paesi del Mondo ed a favorire il cosiddetto “turismo di ritorno” nei paesi d’origine attraverso la conoscenza delle proprie radici, del territorio, dei prodotti dell’agroalimentare, dell’ospitalità rurale e delle tradizioni culturali e religiose che offre il nostro paese, offrendo ai figli degli emigrati corsi gratuiti per approfondire la lingua italiana, presso la Federiciana Università Popolare.

Il numero dei Connazionali residenti all’estero, aggiornato al primo semestre del corrente   anno,   ha   raggiunto   il   totale   complessivo   di   4.975.270   d’italiani   oltre confine.
Più del 50%, per l’esattezza 2.686.431, si trova nel Vecchio Continente.
1.599.591  è residente in America  Meridionale.  451.186  è  abitante  nell’America
Centrale, Settentrionale o in altre contrade del mondo.
L’emigrazione italiana è in continua   evoluzione ed attraverso il MAECI ed il Ministero dell’Interno, Progetto Radici riesce a monitorare costantemente questo fenomeno.

L’iniziativa si inserisce in quella corrente di opinione pubblica che rivendica un ulteriore approccio da dedicare alle questioni economiche, politiche e sociali del nostro tempo, che pone la persona e la sua dignita’ al centro di ogni attivita’.
Italia Etica intende alimentare il dibattito e la riflessione sui principi che sono alla base del dovere e della responsabilita’ civile avvalendosi di professionisti capaci e di grande valore morale come il dott. Antonio Peragine e l’Avv. Daniela Piesco ai quali è stata affidata, fra l’altro, la missione di tutela degli interessi degli italiani all’estero .

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *