Chiusura del progetto Erasmus “a casa” per l’ITI Lucarelli di Benevento

Chiusura del progetto Erasmus “a casa” per l’ITI Lucarelli di Benevento

Si è conclusa oggi la settimana dedicata al progetto Erasmus+ che ha visto la partecipazione attiva dell’ITI Lucarelli di Benevento.

Lunedì 19 Aprile ha avuto inizio la settimana dedicata al progetto Erasmus+ “Teaching English through stories”.
I partner coinvolti sono Polonia, Bulgaria, Italia, Romania e Turchia.
L’ultima tappa di questo progetto iniziato 3 anni fa è Sepolno Krajenskie (Polonia), dove studenti e docenti hanno svolto tutte le attività sulla piattaforma Zoom Meetings.

Cerimonia di chiusura del progetto

Stamattina è avvenuta la cerimonia di chiusura del progetto, dove si sono riuniti tutti per ascoltare e ripercorrere i vari percorsi intrapresi durante questa piacevole settimana.

“We are closing the project today with a wealth of knowledge we will always treasure. Working in this Erasmus plus team here has been a fantastic learning experience; I firmly believe not only for me.
We ‘ve come to realize that being a part of a community is more than just sharing time.
Along the way we collected wonderful experiences, we talked a lot, we all created bonds that will remain tied up for the rest of our lives… Friends, more than partners and this has contributed to the successful outcome of our project.
We made a promise: to see each other in presence, somewhere, maybe in Antalya? In Poland? We will keep our promise, so I dare to say, this is not the end but… To be continued…”

“La mia prima esperienza di un progetto Erasmus chiuso a distanza, ma organizzato benissimo, suscitando come sempre una forte emozione nel rivedere i momenti trascorsi insieme nelle altre mobilità e soprattutto nel salutare i vari partner con la promessa di incontrarci dopo la pandemia.”

Così concludono questa esperienza Antonella Balena e Rita Calandro, docenti di inglese del Lucarelli.

L’Erasmus “a casa” secondo gli studenti

Gli studenti hanno svolto attività incentrate sullo storytelling, potenziando le skills “speaking”, “writing” e “listening”, sono riusciti a visitare Varsavia e hanno girato per il suo centro storico.
“Non avevamo previsto un Erasmus virtuale, ma siamo contenti di aver sperimentato un nuovo modo di fare Erasmus, dove eravamo tutti interconnessi. Porteremo a casa una parte di questa esperienza, dove abbiamo vissuto un viaggio restando nelle nostre camerette.”

Riveste un ruolo fondamentale la dirigente del Lucarelli, la Dott.ssa Maria Gabriella Fedele, che promuove iniziative come questa e crea un ambiente che incoraggia una visione più ampia del futuro dei ragazzi, a partire dalle loro piccole realtà, nel rispetto degli altri e nella consapevolezza che non si è soli, in quanto sono i futuri cittadini globali.
I ragazzi del Lucarelli sono riusciti ad avere scambi con gli altri, hanno conosciuto posti nuovi e hanno fatto scoprire le meraviglie e la storia di Benevento, portando in alto il nome della nostra bellissima città.

Enza Cappabianca

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *