Budapest: quindici lezioni per conoscere l’arte italiana

Budapest: quindici lezioni per conoscere l’arte italiana

L’ Istituto Italiano di Cultura di Budapest propone, a partire dal 12 febbraio,  un corso di storia dell’arte italiana che partendo dall’arte antica arriva fino agli inizia del ‘900, con cenni anche sugli artisti contemporanei. La storica dell’Arte, Virginia Glorioso, nei 15 appuntamenti previsti di due ore ognuno, illustrerà attraverso un excursus storico e con l’ausilio di slide le tappe principali e i maggiori artisti del panorama italiano.

Non mancheranno le spiegazioni sullo stile e la tecnica utilizzata e un’analisi sulle opere che rappresentano la corrente artistica. Si parte il 12 febbraio alle 18 con l’arte Antica cui seguirà il 19 febbraio il Romanico. Il 26 febbraio si parlerà dell’arte Gotica e il 5 marzo del primo Rinascimento. Il 12 marzo del Rinascimento maturo e il 19 marzo del Manierismo. Il 26 marzo sarà il momento del Barocco, mentre il 2 aprile del Neoclassicismo. Il 9 aprile si parlerà di Romanticismo e il 16 aprile di Realismo. Il 23 aprile sarà la volta dell’Impressionismo e a seguire, il 30 aprile dell’Art Noveau. Il 7 maggio Virginia Glorioso spiegherà il Futurismo e il 14 maggio la Metafisica, per concludere il 21 maggio con cenni sul contemporaneo. 

budapest centrata

Antonio Peragine

Antonio Peragine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: