Premio internazionale Radici (2021) “la divulgazione di storie di pugliesi migranti”

Premio internazionale Radici (2021) “la divulgazione di storie di pugliesi migranti”

1ª edizione – 2021

L’idea del Premio Internazionale “Radici” è una idea esclusiva dell‘ANIM, ‘APSAssociazione Nazionale Italiana nel Mondo, organizzazione internazionale di promozione sociale, no profit.

“Progetto finanziato ai sensi dei Piano 2020 previsto dalla legge regionale 11 dicembre 2000, n. 23 “Interventi a favore dei Pugliesi nel Mondo”.

Non  può esserci una linfa separata dalle radici che le donano forza e colore.

Il Premio Internazionale “Radici” è destinato a tutti i cittadini pugliesi emigrati
Lo scopo del “ Premio Internazionale Radici” è che questo lavoro diventi una pietra miliare nella storia emigrazione pugliese e dei pugliesi fuori dai confini regionali e dell’Associazione Nazionale Italiani nel Mondo, organizzazione internazionale no profit . 

Il progetto vuole essere una raccolta di storie di emigrazione di Pugliesi nel Mondo, raccontate dagli emigrati che vivono all’estero, legati alla terra di origine da parenti vicini e lontani.

Vengono presentate storie semplici, di gente comune, di gente che è partita, che ha lasciato con grandi sacrifici e grandi lacerazioni la Puglia, che ha fatto fortuna all’estero e che ha affrontato varie vicissitudini ma è rimasta legata alla propria terra, attaccata alle origini e che le rivive ogni giorno attraverso i ricordi dei più vecchi, attraverso episodi, racconti e testimonianze concrete.

In concreto, il progetto si propone di “creare un libro di volti, immagini  che da diverse parti del mondo raccontino il loro status di emigrati e riportino alla memoria tutte le tappe della loro vita. In questo modo, più persone racconteranno la loro esperienza in una prospettiva doppia: da una il loro vissuto soggettivo e singolare; dall’altra, accordato agli altri racconti, un coro a più voci che trasmetterà l’emozione comune a tutti di essere partiti in cerca di un sogno e di un po’ di fortuna”.

L’intento, spiega il Presidente delL’ANIM APS, Dr.Antonio Peragine, “è ricostruire e far conoscere soprattutto alle nuove generazioni la Puglia perché è giusto che i giovani, le generazioni che caratterizzano e caratterizzeranno la vita del’emigrato, sappiano cosa c’è stato dietro a quell’esodo, quali valori hanno sostenuto questi partenti e quali sacrifici milioni e milioni di persone hanno affrontato”.

Il progetto è rivolto a emigranti pugliesi residenti all’estero, accomunati da storie personali che si somigliano soprattutto per quel che riguarda il legame alla propria terra di origine o alla terra dei propri parenti. I corsisti saranno, al termine dell’iniziativa, gli “ambasciatori” della terra di Puglia, coloro che avranno il compito di rinsaldare e mantenere il legame tra pugliesi emigranti ed il Paese d’origine

Statuto dell’Anim aps. Origine e collocazione

L’Associazione nasce dalla volontà di rappresentare, tutelare, assistere i cittadini italiani residenti all’estero (emigranti), ed i rimpatriati, gli immigrati comunitari ed extracomunitari, gli anziani, i giovani, i rifugiati, i profughi, anche svantaggiati sul piano fisico, sociale, culturale ed economico, nonché la collettività in generale in tutte le questioni di ordine amministrativo, economico, sindacale, sociale e morale.

Tutto ciò perché tutti i soggetti sopra elencati costituiscono un patrimonio di esperienze e capacità, nonché una comunità, che la Nazione Italiana e le Nazioni Unite hanno il dovere di tutelare e potenziare per lo sviluppo sociale, culturale, economico, educativo, sportivo, lavorativo e della cooperazione nel quadro dei principi sanciti dalle Carte Costituzionali dello Stato Italiano e delle Nazioni interessate.

Le porte sono aperte a chiunque intenda collaborare al progetto, in Italia e nel Mondo, al fine di rendere il documentario una pietra miliare dell’emigrazione dei pugliesi nel mondo.

Per ogni eventuale comunicazione in merito, si prega di scrivere a: segreteria.anim@gmail.com, info.premiointernazionale@progetto-radici.it


1) “I pugliesi nel mondo, così lontani, così vicini”,

 promossa dall’Associazione di promozione sociale “ANIM” Associazione nazionale Italiani nel Mondo) , organizzazione internazionale, no profit, di promozione culturale.

Si accettano elaborati inediti in formato Word, max 15 pagine dattiloscritte, che raccontino storie di vita di pugliesi che sono emigrati per necessità o per scelta. Storie anche di bisnonni, che raccontino anche epoche storiche ormai lontane dalle nuove generazioni, purché trasmettino un messaggio di unità con i concittadini, evidenziando l’amore eterno per il paese natìo.

Modalità di invio: elaborati inediti in pdf, con titolo del racconto, una scheda anagrafica con nome cognome, telefono, email  del mittente.

Tutti gli elaborati saranno esaminati da una apposita Giuria per decidere quali possano essere quelli più idonei per la sceneggiatura di un film.

A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

E tutti i partecipanti avranno il proprio elaborato pubblicato in una antologia (libro ‘I pugliesi nel mondo, così lontani, così vicini’ ), e una intervista sul Canale Radici Channel e progetto-radici.it, e altri mezzi di diffusione a disposizione dell’Anim.

La data ultima per la consegna del materiale è il 30 aprile 2021.  

2. Modalità di partecipazione

Gli elaborati dovrà pervenire nei formati *pdf*doc, *mp3, *mpeg4  direttamente alla Segreteria del Premio tramite posta elettronica  mailto: info.premiointernazionale@progetto-radici.it), max 5 MB)insieme alla domanda di partecipazione  
La domanda di partecipazione, da compilare on line

 sul sito dell’Associazione https://wordpress.com/home/italianinelmondosite.wordpress.com),e sul sito di RADICI, www.progetto-radici.it) dovrà riportare:

a. Nome, cognome, data di nascita, nazionalità, sesso e titolo di studio del partecipante;
b. Indirizzo, recapito telefonico (fisso e cellulare) ed e-mail ed eventuale sito web;
 
d. Un breve curriculum vitae dell’autore
f. Il titolo e una breve sintesi dell’elaborato  o didascalia immagine presentato

La partecipazione al Premio presuppone l’integrale conoscenza e accettazione del Regolamento.

Il Regolamento definitivo con le modalità tecniche di iscrizione è pubblicato sul sito dell’Associazione ( I lavori non corredati dalle indicazioni sopra riportate non saranno ammessi al Premio.

La non osservanza del Regolamento e/o la mancanza dei requisiti di partecipazione comporta l’esclusione dal Premio, senza che sia dovuta comunicazione al candidato.

I candidati sollevano il Comitato Promotore e la rispettiva Giuria da qualsiasi responsabilità derivante dall’opera presentata, dalla originalità, dalla violazione dei diritti d’autore e delle riproduzioni, compreso il rispetto delle norme ai sensi del d.l. 196 del 30 giugno 2003.Ai sensi del d.l. 196 del 30 giugno 2003 e successive modifiche, i dati dei candidati saranno utilizzati ai soli fini del Premio e potranno essere resi noti nell’ambito dell’attività di promozione del Premio stesso.

4. Giuria

Sono membri della Giuria del Premio docenti universitari, giornalisti, operatori della comunicazione, personalità delle istituzioni regionali e locali
 
La Giuria esprimerà il proprio giudizio e comunicherà risultati al Comitato Promotore del Concorso, che tramite la Segreteria organizzativa provvederà ad informare direttamente i vincitori.

Le decisioni della Giuria è definitiva e non sindacabili.

Le motivazioni saranno illustrate nel corso della premiazione.

Il giudizio sui lavori presentati sarà basato su criteri di rilevanza e originalità dei contenuti, rigore, completezza e accuratezza dell’informazione, qualità della scrittura, stile espositivo, forza comunicativa, aderenza alle finalità del Premio.

Il Comitato Promotore opererà una prima selezione di conformità al bando, sottoponendo ai membri della Giuria gli elaborati rispondenti ai criteri stabiliti.

La Giuria, alla luce della sua libera valutazione di merito, si riserva la facoltà di non procedere all’assegnazione di alcun premio o di assegnare riconoscimenti “speciali”.

5. Comitato Promotore

Il Premio internazionale RADICI è promosso e organizzato dall’ Associazione ANIM ‘Associazione Nazionale Italiani nel Mondo ‘ , organizzazione internazionale di promozione sociale, no profit, si avvale di un Comitato di esperti della materia che operano negli ambiti accademico e giornalistico.

Il presente bando è diffuso attraverso il sito    https://wordpress.com/home/italianinelmondosite.wordpress.com; istituti di Cultura, Consolati,   e media di lingua italiana all’estero e  presso le principali redazioni giornalistiche e associazioni di categoria, attraverso l’informazione dei media nazionali ed esteri

Ulteriori informazioni relative al Premio, per quanto non diffuso tramite il sito, potranno essere richieste a mezzo di posta elettronica all’indirizzo  mailto:info.premiointernazionale@progetto-radici.it.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: