Un concerto tra gli ulivi:Ilaria Pilar Patassini di nuovo per l’IIC di Buenos Aires

Un concerto tra gli ulivi:Ilaria Pilar Patassini di nuovo per l’IIC di Buenos Aires

BUENOS AIRES Nell’ambito dell’iniziativa #Istitutonline, giovedì 18 febbraio, alle ore 17 (le 21 in Italia), l’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires presenterà nuovamente al suo pubblico uno dei concerti più apprezzati della scorsa stagione: “Un concerto tra gli Ulivi” della cantante Ilaria Pilar Patassini.
Quattro musicisti, la terra e il mare della costa algherese, in Sardegna; una sosta obbligata da un lato e la necessità impellente di inventare occasioni di musica dall’altra. Con questo spirito nasce il live di Ilaria Pilar Patassini, organizzato per pochi – distanziati – invitati nel giardino di Tenute Bonaria, duecento anni di storia italiana immersi in un uliveto per una performance illuminata dalla sola luce del tramonto.
Accanto alla cantautrice e interprete tre straordinari musicisti: Marcello Peghin (chitarra), Maria Vicentini (viola e violino) e Salvatore Maiore (violoncello e contrabbasso). Un incontro in acustico dove convivono canzone d’autore, Musica da Camera e jazz e dove le canzoni di Pilar incrociano De André, Händel e alcuni celeberrimi classici argentini e sudamericani.
Ilaria Pilar Patassini, cantautrice, interprete, performer. Ha all’attivo quattro album a suo nome “Luna in Ariete” (2019), “L’Amore è dove vivo” (2015), “Sartoria Italiana Fuori Catalogo” (2011), “Femminile Singolare” (2007) e svariati featuring discografici. Hanno scritto per lei e con lei Bungaro, Pacifico, Mauro Ermanno Giovanardi, Sandro Luporini, Franco Piana, Joe Barbieri, Tony Canto, lo scrittore Fabio Stassi. Di formazione randagia e accademica (è diplomata in Conservatorio in Canto e Repertori Vocali da Camera) il suo percorso si intreccia da sempre con il jazz, la musica classica e popolare, la canzone d’autore e la parola. Dal 2014 collabora con il compositore e chitarrista Michael Occhipinti e al progetto italo-canadese Sicilian Jazz Project partecipando al disco “Muorica” che la vede ospite insieme al clarinettista Don Byron. Ha svolto e svolge attività concertistica in Canada. Collabora con il pianista e direttore d’orchestra inglese Geoff Westley ai progetti “De André Sinfonico” e “Friends in Argentina”.
Dal 2005 al 2010 è stata vincitrice e finalista di molti concorsi nazionali e internazionali legati alla canzone d’autore e all’interpretazione. Dal 2015 è docente d’Interpretazione presso Officina Pasolini a Roma. Ha collaborato con la Radio Svizzera Italiana (RSI) scrivendo e conducendo le trasmissioni “Anime Salve”, “Se io fossi un Angelo” e “Canzoni e Contorni”.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *