Movin’Up: giovani artisti italiani nel mondo

Movin’Up: giovani artisti italiani nel mondo

ROMA – Movin’Up è lo storico programma italiano a supporto della mobilità internazionale di artisti e operatori, nei settori delle arti visive e dello spettacolo. L’iniziativa, aperta il 5 febbraio scorso (scadenza delle domande 19 marzo) si propone di promuovere il lavoro dei giovani talenti italiani attraverso reali occasioni di visibilità, favorendo concretamente la partecipazione a manifestazioni di interesse internazionale e a qualificati programmi formativi.
L’iniziativa, che vede la partnership del MiBACT – Direzione Generale Spettacolo – e del GAI, Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, viene realizzata attraverso lo stanziamento di un fondo annuale che permette agli artisti di richiedere un contributo a parziale copertura delle spese di viaggio e/o di soggiorno e/o di produzione nella città straniera ospitante.
Il bando Movin’up è rivolto ai giovani creativi tra i 18 e i 35 anni di età che operano con obiettivi professionali e che sono stati ammessi o invitati ufficialmente all’estero da istituzioni culturali, festival, enti pubblici e privati a concorsi, residenze, seminari, workshop, stage o iniziative analoghe o che abbiano in progetto produzioni e/o coproduzioni artistiche da realizzare presso centri e istituzioni straniere.
Una commissione nazionale di esperti appositamente costituita, formata dai rappresentanti degli Enti promotori insieme a commissari indipendenti nominati dagli stessi, vaglia le domande individuando gli aventi diritto, stila una graduatoria e sulla base del budget complessivamente distribuibile in ogni sessione approva l’entità del contributo economico da assegnare a ciascun vincitore.
Giunto alla sua XXII edizione, Movin’Up ha come obiettivi fondamentali favorire la partecipazione di giovani creativi e creative a qualificati programmi di formazione, ricerca, produzione, residenza artistica, circuitazione organizzati da istituzioni estere che offrano reali opportunità di crescita professionale; supportare i processi creativi e/o produttivi più interessanti dal punto di vista dell’innovazione, della multidisciplinarietà e del confronto internazionale; promuovere il lavoro degli artisti e delle artiste italiani in ambito internazionale attraverso reali occasioni di visibilità e di rappresentazione della loro attività.
In questa nuova edizione di Movin’Up Spettacolo-Performing Arts vengono confermati alcuni sub-obiettivi atti ad incentivare maggiormente le candidature secondo due specifici criteri: provenienza e/o destinazione. L’intervento di sostegno mirato si realizza con una quota dedicata di risorse economiche per premi riservati a candidature che rispondono a determinate caratteristiche di: 1) appartenenza territoriale degli artisti | focus Emilia Romagna; 2) sviluppo geografico dei progetti internazionali | focus Macroregione Adriatico – Ionica.
Le candidature possono essere presentate solo ed esclusivamente tramite procedura online sul loro sito. Scadenza 19 marzo 2021 ore 12.00. 

Antonio Peragine

Antonio Peragine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *