Enti promotori:entro il 14 febbraio la richiesta di iscrizione all’albo di Washington DC

Enti promotori:entro il 14 febbraio la richiesta di iscrizione all’albo di Washington DC

WASHINGTON– Il 4 febbraio scorso, con decreto consolare n.7, è stato istituito l’Albo Consolare degli Enti gestori/promotori di iniziative a favore della lingua e cultura italiana (art.10 e art.11 del D.Lgs.64/2017) operanti nella Circoscrizione di Washington DC. È quanto comunica l’Ambasciata d’Italia negli Stati Uniti, aggiungendo che il termine ultimo per la presentazione della domanda è stato fissato entro dieci giorni dalla pubblicazione del decreto consolare stesso, ovvero il 14 febbraio.
A partire dall’anno scolastico 2020-2021, l’iscrizione all’Albo è requisito fondamentale, sebbene non sufficiente, per avanzare al MAECI la richiesta di contributi ministeriali, a valere sul cap.3153, che potrà essere inoltrata entro il 1° marzo 2021.
L’avviso e la documentazione necessari sono disponibili a questo link.
Nell’avviso pubblicato dall’Ambasciata si ricorda che “nell’ambito delle politiche di sostegno alla promozione della lingua italiana nel mondo, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale dispone la concessione di contributi a valere sul Cap. 3153 agli Enti interessati a svolgere attività previste dalla Circolare 3 del 31 luglio 2020, per lo svolgimento delle iniziative di cui all’articolo 10 del Decreto legislativo 64/2017, che possono consistere in: inserimento di discipline curricolari in lingua italiana, ossia attività di insegnamento a carattere periodico e continuativo all’interno dei curricula locali; corsi curricolari, ossia attività didattiche inserite nei curricula locali, anche a carattere di potenziamento dell’offerta formativa; corsi extracurricolari, ossia attività didattiche svolte al di fuori dell’orario e dell’offerta formativa curricolare; corsi preparatori, ossia interventi per agevolare l’inserimento degli studenti italiani nei sistemi scolastici locali e per favorire il bilinguismo”.
“Le risorse di cui al cap. 3153 sono destinate a Enti senza fini di lucro, attivi nella diffusione della lingua e cultura italiana nel mondo, costituiti e organizzati secondo le forme giuridiche previste dalla normativa locale e inseriti nell’Albo Consolare degli Enti Promotori”, prosegue l’Avviso.
“Nel rispetto dei requisiti previsti dalla normativa italiana vigente in materia e, in particolare, dalla Circolare Ministeriale 3/2020”, l’Ambasciata valuterà “le richieste di inserimento nell’Albo da parte di Enti interessati all’organizzazione di corsi di lingua e cultura italiana che presentino caratteristiche idonee alla registrazione in ragione della loro natura giuridica, della loro serietà e affidabilità e delle attività che si propongono di svolgere. Tali Enti devono essere dotati di uno statuto, la cui conformità deve essere attestata e comunicata all’Ufficio diplomatico-consolare di riferimento”.
Per l’Ambasciata d’Italia a Washington l’ambito territoriale di riferimento comprende: il Distretto di Columbia, nel Maryland le Contee di Montgomery, Prince George’s, Howard, Anne Arundel e le Contee di Prince William, di Arlington e Fairfax in Virginia, la Città di Alexandria, la Città di Falls Church e la Contea di Fairfax in Virginia.
“La richiesta di iscrizione all’Albo, indirizzata alla rappresentanza diplomatica-consolare territorialmente competente, corredata da copia dello statuto dell’ente, traduzione dello stesso in italiano e copia del documento di riconoscimento del rappresentante legale sarà presa in considerazione solo qualora rispetti i requisiti di cui alla normativa sopracitata”. L’Ambasciata precisa inoltre che “alla presentazione della candidatura non consegue il sorgere di un diritto soggettivo al suo accoglimento”. Allo stesso modo, “l’accoglimento della domanda di iscrizione all’Albo dell’Ente – condizione necessaria per avanzare al MAECI la richiesta di contributi ministeriali – non comporta automatismo per l’ottenimento da parte dell’Ente stesso di contributi dello Stato italiano a valere sul cap.3153, essendo indispensabile a tal fine la presentazione di un progetto e la positiva valutazione dello stesso da parte dell’Ufficio diplomatico-consolare e dell’ufficio ministeriale interessato”.
Ulteriori chiarimenti si possono richiedere all’Ufficio diplomatico-consolare competente, tramite email agli indirizzi amb.washington.consolare@cert.esteri.it e scuola.washington@esteri.it.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *