America/Nicaragua. “La politica non è la semplice arte di gestire il potere, le risorse o le crisi”, mentre la violenza aumenta

Mondo

MATAGALPA – Il Vescovo della diocesi di Matagalpa, Mons. Rolando Álvarez, ha esortato la classe politica nicaraguense a ricercare il bene comune e non solo i propri interessi privati, dal momento che nel Paese “è urgentemente necessaria la coerenza” e ha affermato che la politica va vista con una “vocazione al servizio” e non solo come una semplice “strategia e azione organizzata”.
Durante la messa domenicale nella Cattedrale di San Pedro Apóstol, a Matagalpa, Mons. Alvarez ha ribadito che la politica “è una vocazione al servizio”, promuove il bene comune e impedisce “alle cosiddette classi dirigenti di prendersi il diritto di decidere tutto senza tener conto dei sentimenti delle persone. In questo senso, la politica non è la semplice arte di gestire il potere, le risorse o le crisi”.
Durante la sua omelia, il Vescovo ha sottolineato che “un Paese non può essere ricostruito sulla base dell’odio, del rifiuto, di scontri o squalifiche” e ha invitato i diversi movimenti politici a “rispettare gli spazi e le decisioni di ogni gruppo, associazione o partito, che cerca la costruzione di un nuovo Nicaragua con un volto e proposte che garantiscano il futuro”.
Monsignor Álvarez è una voce autorevole della Conferenza episcopale nicaraguense (CEN) e un forte critico del regime del presidente Daniel Ortega. Dagli eventi di protesta iniziati nell’ aprile 2018, ha sempre chiesto l’unità del Nicaragua, perché gli interessi della nazione abbiano la precedenza sugli interessi personali (vedi Fides 5/11/2020 e 29/12/2020). Situazione che non è stato possibile creare in vista delle elezioni presidenziali del 2021. Mons. Álvarez ha invitato innumerevoli volte a evitare la violenza e a costruire in pace il futuro di Nicaragua (vedi Fides 7/10/2020), ma purtroppo è rimasto inascoltato, anzi, secondo le ultime notizie la violenza è in crescita.
Ieri la Diocesi di Granada ha inviato a Fides la notizia dell’uccisione del fratello di Mons. Jorge Solórzano, Vescovo di questa diocesi, a colpi di pistola sulla strada pubblica.
Diego Solórzano, 75 anni, è stato ucciso davanti alla compagnia che dirigeva, nella parte occidentale di Managua, mentre era al volante del suo camion, “quando due individui che viaggiavano su una moto gli hanno sparato” ha riferito. la Polizia Nazionale.
(CE) (Agenzia Fides 12/01/2021)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *