Disponibili

I nostri interventi, se non altro, offrono spunti di riflessione e non solo politica. Continueremo, così, a muoverci con accortezza per evitare interpretazioni faziose di un impegno che non intende essere confuso col volere, costi quel che costi, per imboccare un cammino di parte.

Le nostre argomentazioni sono differenti nelle finalità e nei modi operativi. Tant’è che non intendiamo identificarci con i modelli di nessun politico di questa Terza Repubblica allo sbando. Quello che ci incoraggia è la costanza nel seguire un tratto informativo sul fronte governativo.

 Siamo per una riorganizzazione della scienza di governo e dei suoi programmi. Il futuro d’Italia potrebbe essere meno difficile. Decisivo è rivedere le strategie che nulla hanno da condividere con quelle che ci hanno accompagnato in questi ultimi dieci anni. Ora si dovrebbe tornare a dialogare; ma senza polemiche.

Quanto durerà ancora il patto PD/M5S? Un interrogativo al quale non siamo ancora in grado di rispondere. A nostro avviso, non ci sono rimaste molte possibilità: o si trova uno “spirito” politico innovativo, o la crisi socio/economica troverà spazi per rafforzare i suoi effetti. Tenuto conto di certi risultati elettorali regionali, tenteremo d’individuare proficui contatti costruttivi per garantire, più che per il passato, continuità e coerenza. Prima di tornare al voto, ci sono da realizzare indispensabili cambiamenti. Chi ci legge s’è reso conto che rispettiamo ogni valutazione e, soprattutto, evitiamo d’imporre la nostra. In altri termini, siamo disponibili a leali confronti.

 Giorgio Brignola


Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *