La scelta

Come la vediamo

Di Giorgio Brignola

Quando s’intraprende un percorso informativo, ci sono poche ma importanti, condizioni da favorire. Le linee, in definitiva, sono: informazione, opinione o entrambe. L’ultima scelta sembra la più completa e, spesso, la migliore. Almeno, secondo il nostro modo di vedere.

In linea di massima, si può prediligere l’informazione o l’opinione. Nel primo caso, si avvantaggia l’evento e non se ne commenta, in toto, gli esiti. Nel secondo, dopo una presentazione del fatto, ci si addentra nelle cause che l’hanno originato. Mettendo, di conseguenza, in luce i motivi e gli effetti dell’evento. Senza “colpe” o “meriti” per nessuno.

 A suo tempo, abbiamo preferito il giornalismo d’informazione. Non tanto per sminuire l’importanza per quello d’opinione. A nostro parere, i fatti non si modificano col tempo. Le opinioni, invece, sì. E’ evidente, però, che chi le coordina ha un campo attivo assai più completo e variegato e responsabilità da non trascurare.

 L’informazione è assai meno elastica e, oggettivamente, limitante. Da subito, però, abbiamo fatto nostro il motto: ” informare è un dovere”. Da molti anni, pur se con alterne sorti, abbiamo rispettato questa nostra scelta che nessuno ci ha, comunque, imposto e ci ha consentito d’essere testimoni d’eventi che hanno cambiato l’Italia, l’Europa e il Mondo. Riteniamo, di conseguenza, che la nostra scelta si stata sempre coerente alle mete che c’eravamo prestabilisco. Andremo avanti per la stessa strada.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *