Italiani in Germania

Associazioni

Di Giorgio Brignola

I Connazionali all’estero sono milioni. C’è stato chiesto di fornire una panoramica del loro numero in Germania. Lo facciamo di buon grado. In terra tedesca si registra la massima presenza d’italiani migrati in Europa. Risulta che i Connazionali in Germania sono 686.788. Ovviamente, iscritti alle Anagrafi Consolari e, di conseguenza, all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE). Però, c’è da considerare che il numero complessivo comprende anche gli italiani che, per questioni d’età, non hanno ancora il diritto di voto. E’ confermato che il numero dei Connazionali che si sono trasferiti in Germania in quest’ultimo quinquennio è in progressivo aumento. Da 652.127 nel 2010, sono passati a 685.588 nel 2019. Con un incremento reale di ben 33.461 unità. Cioè una media annuale di circa 66.900 italiani che hanno lasciato il Bel Paese; spesso con contratti di lavoro in tasca. Tornando al valore numerico, riteniamo che la cifra sia, in sostanza, valida. Tra l’altro, tiene conto degli italiani che hanno diritto di voto. Quindi, d’età superiore a 18 anni. Se ne deduce che più di centomila nostri Connazionali sono ancora minorenni e, di conseguenza, non conteggiabili ai fini elettorali. Fatta una semplice sottrazione, è agevole verificare che 585.588 sono i Connazionali che possono votare dalla Repubblica Federale Tedesca. Se questa fitta umanità dovesse decidere, coesa, per votare in modo meno disordinato, la rappresentatività italiana dalla Germania sarebbe in prima posizione per le prese d’atto a livello legislativo nazionale. Un’oggettività, neppure tanto remota, che sarà nostra premura confrontare con la nostra emigrazione in Europa e nel mondo. “Progetto Radici”, con la valida collaborazione della nostra Vice Direttrice, farà la sua parte. E’ una promessa.

Giorgio Brignola .


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *