Cina nel 2028 : sarà la più grande economia mondiale grazie al covid

Politica

La grande pandemia che ha devastato l’economia globale, polverizzando interi punti di Pil, ha dimostrato di avere un che di democratico, colpendo indiscriminatamente molti settori vitali dell’economia. Eppure, quando tutto sarà finito, ci saranno nuovi equilibri. E la Cina, origine del coronavirus, con ogni probabilità si ritroverà nel giro di otto anni, un passo avanti all’attuale prima economia mondiale, gli Stati Uniti.

Di questo almeno sono convinti gli economisti del Center for Economics and Business Research. Un rapporto, pubblicato sul Guardian, che traccia una prospettiva dei cambiamenti globali per i prossimi anni. Ebbene, la Cina supererà gli Stati Uniti e diventerà la più grande economia del mondo prima della fine del decennio in corso.

Nella sua classifica annuale sulle prospettive di crescita di 193 paesi, il centro studi con sede nel Regno Unito ha affermato che la Cina si è ripresa rapidamente dagli effetti del Covid-19 e crescerà del 2% nel 2020, come la principale economia globale in espansione.

Mentre gli Stati Uniti che dovrebbero vedere contrarsi il Pil del 5% quest’anno, la Cina ridurrà il divario con il suo più grande rivale, per poi superarlo. Douglas McWilliams, vice presidente del Cebr, ha spiegato come “la grande novità in queste previsioni è la velocità di crescita dell’economia cinese. Ci aspettiamo che diventi un’economia ad alto reddito durante l’attuale periodo del piano quinquennale (2020-25). E ci aspettiamo che sorpassi gli Stati Uniti ben cinque anni prima rispetto a un anno fa”.

Non è tutto. “Anche altre economie asiatiche stanno scalando la classifica. Una lezione per i politici occidentali, che si sono comportati relativamente male durante la pandemia, è che devono prestare molta più attenzione a ciò che sta accadendo in Asia piuttosto che semplicemente guardarsi l’un l’altro”, è la sintesi dell’economista.

Nonostante il sorpasso cinese, il tenore di vita in Cina rimarrà molto più basso che negli Stati Uniti e nei paesi dell’Europa occidentale. Negli Stati Uniti, il reddito medio pro-capite è di poco superiore ai 63 mila dollari, mentre nel Regno Unito è di poco superiore ai 39 mila.

Il Centro studi ha affermato che l’uscita dall’Ue non impedirebbe al Regno Unito, probabilmente la quinta economia più grande del mondo nel 2020, di essere il Paese con le migliori prestazioni nei prossimi 15 anni. “Prevediamo che il tasso di crescita tendenziale per il Regno Unito sarà del 4,0% annuo dal 2021-25 e dell’1,8% annuo dal 2026-30 e dell’1,8% annuo dal 2031-35”, ha affermato la società di consulenza. “Si prevede che il Regno Unito sarà superato dall’India nel 2024, ma per il resto resterà nella classifica fino al 2025. Entro il 2035, si prevede che il Pil del Regno Unito in dollari sarà del 40% superiore a quello della Francia, suo rivale e vicino di vecchia data.”

Fonte,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *