Usa:Joe Biden e la falsa promessa di unificare il paese

Primo piano

Detroit, Pino Marelli

Biden ha fatto una falsa promessa di unificare il paese. Ma ora si sta scatenando tutto l’inferno. E la sua risposta a questa domanda ha preoccupato i democratici. Durante un’intervista trasmessa martedì sulla trasmissione di “NBC’s Nightly News”, il candidato democratico alla presidenza Joe Biden ha annunciato alcuni dei suoi piani per il suo potenziale gabinetto. Dichiarò che sarebbe stato aperto ad eleggere i suoi ex rivali, Bernie Sanders ed Elizabeth Warren, a posizioni di potere nel suo gabinetto. Questa notizia ha scioccato i cronisti e il Partito Democratico. Il conduttore Lester Holt ha chiesto: “E gli ex rivali del tuo stesso partito? Elizabeth Warren Bernie Sanders. Hai parlato con loro di posizioni di gabinetto? Biden rispose: “Abbiamo già una rappresentanza significativa tra i progressisti nella nostra amministrazione, ma non c’è niente di veramente fuori dal tavolo. Ma una cosa è davvero critica, portare qualcuno fuori dal Senato, portare qualcuno fuori dalla Camera, in particolare una persona di conseguenza, è una decisione davvero difficile che dovrebbe essere presa. Ho un’agenda molto ambiziosa, molto progressista, e ci prenderà leader molto forti alla Camera e al Senato per farlo. Fondamentalmente, ha risposto alla domanda senza dare una risposta, una mossa che Joe Biden sta tirando dall’inizio della sua campagna. Questa notizia preoccupa giustamente molti repubblicani e persino membri del partito politico di Biden. Poiché Joe Biden è un noto pushover, i politici sono preoccupati di come avere i suoi ex rivali come parte del suo gabinetto cambierà la sua potenziale presidenza. Questa è stata la più grande preoccupazione dei repubblicani, se vince, l’America diventa soggetta ai capricci di chiunque possa strappare il suo favore in questo momento. Sfortunatamente, Biden stesso non ha fatto nulla per sonnessare queste voci, e questa intervista non fa che alimentare le fiamme. Se Biden alla fine diventerà Presidente, come correrà il paese? Questa è una domanda che l’America deve affrontare ogni stagione elettorale. Ma in questi tempi difficili, questa domanda è più importante che mai. Il 2020 è stato un anno folle, deprimente e pieno di stress. E questa notizia continua ad aggiungersi ad essa. Come può il popolo americano aspettarsi di seguire un leader che non guida? Se Biden diventerà presidente, l’America diventerà senza leader e soggetta alle idee di qualsiasi cosa le masse urlatorie chiedono. Leadership – vera – significa fare ciò che è giusto per le persone che servi, nonostante ciò che coloro che ti oppongono continuano a gridare. La vera leadership richiede una forte bussola morale e il coraggio di fare ciò che sembra che nessun altro lo farà. E non sembra che Joe Biden possieda queste qualità. Non possiamo che aspettare e vedere che ne sarà di queste elezioni e sperare che il meglio si muova.

Pino Marelli corrispondente Progetto Radici Detroit 

redazione@progetto-radici.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *