Detroit: Non c’è libertà senza conoscenza

Associazioni

PINO MARELLI ,DETROIT.

Ieri ho mandato questo articolo al giornale del Centro Culturale Italiano di Clinton Township, del Michigan.

“Le restrizioni covid impediscono ancora incontri e attivita’ nella comunita’ italiana di Detroit.

Gia’ da tempo si avverte anche un idebolimento se non una piccolo “sabotaggio” della cultura italiana in questi centri culturali ma anche in associazioni e clubs italiani.

Tutto questo e’ dovuto a una diminuzione dei “vecchi italiani” che ci lasciano, nuove generazioni non educate precedentemente ne in casa ne a scuola ed altre situazioni che favoreggiano forme moderne che attirano l’attenzione dei giovani piu di una lezione di cultura.

A tutto questo mi metto in prima fila a difendere la cultura e tradizione ma avendo davanti un muro di persone che pur di ammettere l’ignoranza alla parola cultura, preferisce distruggere la possibilita’ di apprenderla sia a se stessi che agli altri, in particular modo ai loro stessi figli e poi agli altri.

Una missione quindi a rigenerare l’interesse e trovare anche un alimento finanziario per poter produrre la conoscenza della cultura italiana.

Le distrazioni e il non interesse verso la cultura lo notiamo anche in patria senza andare tanto lontano ed e’ appunto da li che si prende anche l’esempio e si volge ad una sottovalutazione del valore di un patrimonio che l’italia mantiene in primo posto nel mondo ma sconoscoiuto dalle nuove generazioni.

Non c’e’ liberta’ senza conoscenza” Un augurio che ci facciamo per il prossimo anno e che sia il dono piu bello per le future generazioni.

Qui di seguito il mio intervento.

Cari Amici: Buon Anno!

Questo messaggio giunga a voi e alle vostre famiglie con l’augurio di buona salute e di un Prospero Anno Nuovo!.

L’anno 2020 ci ha portato delle sorprese di cui nessuno si aspettava o aveva mai immaginato di vivere,siamo ancora dentro questa tempesta e aspettiamo tutti che arrivi la quiete.

La quiete insieme alla speranza di vedere la nostra vita migliore insieme ai nostri cari e tutto quello a cui siamo legati.

Il IACS e’ per molti un punto di riferimento non solo per quello che puo’ darci oggi ma per quello che rappresenta per tanti italiani, italo-americani e per tutti gli altri che amano l’Italia.

Rappresenta la cultura e le tradizioni italiane che dopo secoli di storia sono ancora vive nella memoria e nei ricordi che portiamo dentro di noi dopo aver lasciato il paese natio, gli amici parenti e anche odori e sapori della Bella Italia.

Il Centro Culturale questo nuovo anno e’ a rinnovare tutto questo e chiede fiducia alla comunita’, ai membri iscritti affinche questi valori vengono protetti, difesi, diffusi, educati e tramandati alle nuove generazioni e che ricordino sempre che “non c’e’ liberta’ senza conoscenza” .

Personalmente auguro che lo sforzo del prossimo presidente e dei direttori eletti possano raggiungere questo obbiettivo e orgogliosamente portarlo come identita’ di Cultura nella comunita’ e in altri gruppi etnici di scambio e di conoscenza della cultura millenaria italiana, amata gia’ da tanti nel mondo.

Il IACS intravede un sogno di un nuovo edificio dedicato alla cultura italiana, e nel sogno del cavaliere Ramo Salerno e di tutti gli altri che credono ancora al Centro Culturale Italiano.

La nuova casa avra’ bisogno di piu’ aiuto e supporto, partecipazione e amore di questo mondo infinito chiamato ITALIA!.

Auguri

Pino Marelli corrispondente Progetto Radici Detroit

Dear Friends: Happy New Year!

May this message reach you and your families with the good wishes of good health and a Prosperous New Year!.

The year 2020 brought us surprises that no one expected or had ever imagined to live,we are still inside this storm and we are all waiting for the quiet to come.

The quiet together with the hope of seeing our best life together with our loved ones and everything we are linked to.

The IACS is for many a point of reference not only for what it can give us today but forwhat it represents for many Italians, Italian-Americans and for all others who love Italy.

It represents the Italian culture and traditions that after centuries of history are still alive in the memory and memories that we carry inside us after leaving our native country, relative friends and also smells and flavors of Bella Italia.

The Cultural Center this new year is to renew all this and asks trust of the community, of the members enrolled so that these values are protected, defended, disseminated, educated and handed down to the new generations and that always remember that”there is no freedom without knowledge”.

Personally, I hope that the efforts of the next president and the elected directors can achieve this goal and proudly bring it as an identity of Culture in the community and in other ethnic groups of exchange and knowledge of the Italian millennial culture, already loved by many in the world.

The IACS sees a dream of a new building dedicated to Italian culture, and in the dream of the knight Cav.Ramo Salerno and all the others who still believe in the Italian Cultural Center. The new home will need more help and support, participation and love of this infinite world called ITALY!.

Auguri!

Pino Marelli corrispondent Projet Radici Detroit


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *