Incontro del comitato degli imprenditori italiani in Turchia

Italiani nel Mondo

Riceviamo dall’Ambasciata d’Italia in Turchia a pubblichiamo

Si è tenuta, su iniziativa dell’Ambasciata d’Italia ad Ankara, la seconda riunione per il 2020 del comitato degli imprenditori italiani in Turchia, in formato digitale.

L’ospite d’onore è stata la vice Ministra del Commercio, Gonca Yilmaz Batur, che ha aperto i lavori soffermandosi sull’importanza della partnership economica tra Italia e Turchia per rilanciare il commercio e la crescita dopo l’emergenza Covid. In questa prospettiva, sarà importante la seconda riunione della commissione economica mista (JETCO), prevista a breve, per promuovere la cooperazione ed il dialogo sui temi economici

L’Ambasciatore Gaiani, intervenuto in apertura dell’evento, ha fatto il punto sulle relazioni bilaterali tra Italia e Turchia, in questo anno particolarmente vivaci grazie alle numerose visite bilaterali e ai contatti di alto livello. “Le difficoltà di quest’anno – ha ricordato l’Ambasciatore – ci devono stimolare a lavorare con sempre maggiore forza e determinazione per cogliere le opportunità esistenti e ottenere risultati ancora più importanti nel 2021”.

Hanno partecipato al webinar oltre 100 rappresentanti delle aziende italiane presenti in Turchia o interessate al mercato turco, a conferma della vitalità dei rapporti economici bilaterali e dell’interesse che il Paese suscita nella comunità imprenditoriale italiana.

L’Italia è il secondo partner commerciale della Turchia tra i Paesi UE e la Turchia il quarto mercato per l’export italiano al di fuori dell’UE. L’interscambio commerciale e gli investimenti hanno raggiunto un livello che pone Italia e Turchia tra i primi rispettivi mercati di riferimento, nonostante la pandemia. Nei primi 9 mesi del 2020, l’Italia è il primo Paese per investimenti in Turchia, mentre crescono anche gli investimenti turchi in Italia. L’interscambio totale tra i due Paesi ha già superato i 12 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2020.

Due fattori in particolare lasciano ben sperare per il futuro: da un lato, gli incoraggianti dati sulla ripresa dell’export italiano a settembre e per il terzo trimestre 2020. Dall’altro, le stime sul PIL turco per il 2020 e soprattutto il 2021, molto positive se confrontate con numerosi altri mercati di destinazione dell’export italiano.

Il Comitato imprenditori, ormai “rodato” foro di dialogo per la comunità di affari italiana in Turchia grazie all’impulso dell’Ambasciata d’Italia, si riunisce periodicamente per favorire gli scambi di opinioni e informazioni sulle relazioni economiche tra Italia e Turchia, coinvolgendo importanti attori tra cui le camere di Commercio italiane in Turchia, i rappresentanti del “Sistema Italia” (ICE, SACE e Banca d’Italia) e i dirigenti delle principali aziende italiane presenti nel mercato turco.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *