La Proposta politica

Primo piano

La politica italiana, anche in piena Pandemia, non solo è da capire, ma anche da chiarire. Dato che c’è stato domandato, confermiamo che non ci saranno proposte per il varo di un Dicastero per gli italiani all’estero. Nè ora, né per il futuro.

Anche se la richiesta non è nuova, segnala l’utilità recepita dalla nostra Comunità nel mondo, di un Dicastero non è previsto nel programma di Governo PD/M5S. Da tanto tempo, la questione non è neppure questionata; anche se l’utilità sarebbe palese.

 Eppure, un Ministero per gli Italiani all’Estero non sarebbe una novità. Nel 1991/92, il Dicastero era alla guida dell’On. Boniver. Nel 1994/95 dall’On. Berlinguer. Poi, è stata la volta dell’On. Tremaglia (2001/2006). Sono passati quattordici anni da allora, ma, in merito, non ci sono state novità, né tentativi di proporre un Dicastero la cui utilità non è sfuggita neppure ai Connazionali, ma non solo all’estero, che s’interessano poco di politica attiva.

Da parte nostra, confermiamo la disponibilità nel trattare l’argomento. Esiste una “Bacheca delle Idee” che potrebbe essere un tramite per attivare un dialogo anche nei confronti di chi si ostina a non “sentire”.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *