Vaccino Cinese non supera i test “sopra ogni ragionevole dubbio”.

Primo piano

di Eleonora Magnelli

Tiriamo un respiro di sollievo. O almeno e’ quello che molti in Italia e nel mondo stanno pensando.
Il tema e’ semplice: ci faremmo mai proteggere da questo virus mortale facendosi iniettare un vaccino prodotto dal paese su cui pesa il sospetto di averlo messo in circolazione o che comunque non e’ riuscito a convincere di non averlo fatto? Nel laboratorio di Wuhan cosa accadeva nei mesi di Ottobre e Novembre 2019?
La virologa Li-Meng Yan fuggita negli Stati Uniti ne è certa: il coronavirus è stato creato in laboratorio. Ha studiato il genoma del Sars-Cov-2 e quel corredo cellulare non esiste in natura. È molto simile a un virus in possesso di un laboratorio di ricerca militare, un Sars-like-Cov isolato anni fa, chiamato Zc45/Zxc21.
Il Mondo e’ in mascherina ed a fiato sospeso, ma certamente non spera di farsi iniettare un vaccino dalla Cina se non dimostra “sopra ogni ragionevole dubbio”, di non aver scatenato nel laboratorio di Wuhan l’inizio di una pandemia mondiale che appare senza fine.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *