Giornalisti. Dal 1° aprile verrà istituito il “registro per gli aspiranti pubblicisti”

cronaca

Dal primo aprile p.v. entrerà in vigore il “registro degli aspiranti pubblicisti”, che prevede un percorso formativo che avrà una data di inizio, per coloro che vorranno accedere all’elenco pubblicisti dell’albo professionale. La novità arriva con l’approvazione da parte del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti (Cnog), di concerto con la Consulta dei presidenti regionali, della “Integrazione delle Linee Guida per aspiranti giornalisti” varata a larga maggioranza nella seduta del Cnog del 28 e 29 gennaio u.s..

Il registro prevede una comunicazione di “inizio attività” da presentare all’Ordine regionale competente, con tanto di indicazione della testata o delle testate presso cui si inizia la pubblicazione degli articoli. Viene introdotto , inoltre, l’obbligo di frequentare corsi di formazione per un equivalente di 20 crediti formativi.
Dovranno iscriversi al registro anche coloro che hanno iniziato il percorso per diventare giornalista pubblicista a partire dal primo gennaio 2019, mentre sarà esentato chi ha avviato la pratica in data antecedente.

Integrazione-alle-Linee-guida-per-aspiranti-pubbblicisti-CN-28.01.2020

Integrazione-alle-Linee-guida-per-aspiranti-pubbblicisti-CN-28.01.2020

Integrazione-alle-Linee-guida-per-aspiranti-pubbblicisti-CN-28.01.2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *