Si conclude la settimana della lingua italiana a Nizza

Cultura

NIZZA – Al termine di una serie di iniziative organizzate dal Consolato Generale d’Italia sotto l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica italiana, si conclude  Nizza la XIX settimana della lingua italiana nel mondo.

Tutto è cominciato il 17 ottobre scorso con lo spettacolo teatrale “La Traviata”, a cura del Teatro blu, al Teatro Garibaldi del Consolato Generale.
Il 18 ottobre ha avuto luogo presso l’Espace Lympia del porto di Nizza il vernissage della mostra intitolata “Contamination” del pittore Mauro Maugliani, omaggio a Leonardo da Vinci. La mostra, organizzata dal Consolato Generale in collaborazione con il Dipartimento delle Alpi Marittime, sarà visibile fino al 2 novembre prossimo.
Il 21 ottobre scorso è stata inaugurata presso il Teatro del Consolato Generale una mostra in omaggio a Leonardo da Vinci a cura de La Diane Française che ha pubblicato un portfolio ispirato al Trattato di Pittura di Leonardo da Vinci, illustrato da cinque incisioni di Remo Giatti, e un leporello corredato di due incisioni di Carmen Boccù. In parallelo, per la Settimana della Lingua italiana, La Diane Française ha presentato le sue pubblicazioni bilingui illustrate di opere originali multiple realizzate da artisti italiani.
Il 22 ottobre l’hotel Negresco è stato il quadro del défilé di alta moda e design organizzato dal Consolato Generale in collaborazione con Napoli Moda Design. Sono stati presentati gli abiti di sartoria campana femminile e maschile di stilisti tra cui Nino Lettieri, Gaetano Orefice e Francesco Visconti, gli abiti di alta moda femminile della Boutique Daphné di San Remo e i gioielli di sette orefici campani.
Oggi, presso il “Palais des Rois Sardes” della Prefettura di Nizza sono all’onore la moda e la gastronomia con una degustazione di prodotti italiani, una sfilata di abiti di alta moda femminile ed una tombola i cui proventi andranno in beneficienza a favore del Centro noto a livello mondiale per la lotta ai tumori Antoine Lacassagne. (aise) 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *