Conte ad Atreju

Primo piano

Written by:

“Con Fratelli d’Italia non condividiamo le medesime idee, ma il passaggio e il confronto di questa mattina sull’isola Tiberina mi hanno arricchito e stimolato”. Davanti ai giovani di Atreju, incalzato dalle domande di Bruno Vespa, il premier Giuseppe Conte Non le ha mandate a dire all’ex ministro dell’Interno Salvini: Oggi viene Orban, chiedete a lui perche’ non hanno seguito Salvini. La Lega si e’ trovata isolata, ed era questa l’impressione che anticipavo”, ha detto riferendosi al dialogo intercettato con Angela Merkel. Ha poi aggiunto: “E quello che ho sempre intuito e’ che l’Italia dai paesi di Visegrad raramente e’ stata supportata”, anche sui “meccanismi di redistribuzione, le grandi aperture non vengono dai paesi Visegrad”.

Conte ha detto come quel tipo di isolazionismo non sia “praticabile perche’ oggi siamo in un sistema integrato politico economico e culturale e, quindi, ragionare come fossimo isolati non ci porta da nessuna parte”.

Su Renzi e sui nuovi gruppi parlamentari di Italia, invece, ha dichiarato così: “Con Renzi sono stato chiaro al telefono, gli ho detto che se mi avesse avvertito prima, avrei preteso che al tavolo della formazione del governo avvenisse il confronto anche con il suo gruppo”. Poi ha aggiunto: “Questo mi e’ un po’ dispiaciuto perche’ avrei delineato un percorso piu’ lineare e trasparente”.

Sulla legge di bilancio Conte ha parlato sia a Roma sia a Foggia, dove ha partecipato all’inaugurazione di Valoridicarta Spa. Se all’Isola Tiberina ha scandito che “il vero ostacolo e il vero risultato sara’ il contenimento dell’incremento dell’Iva”, in Puglia ha puntato sul Sud ribadendo che “un aumento delle imposte indirette avrebbe un impatto particolarmente dannoso nel Mezzogiorno, dove i redditi sono strutturalmente piu’ bassi” rispetto ad altre aree del Paese.

All’inaugurazione di Cartavalori Spa, il presidente del Consiglio ha pure aperto alla possibilita’ di tassare merendine e trasporto aereo. Lo ha risposto l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini che, via Twitter, ha detto: “Nascondete subito crostatine, flauti, cornetti e bonbon: arriva la tassa sulle merendine”. Aggiungendo: “Quando c’e’ da tassare, a sinistra si eccitano e superano i confini del ridicolo. Questi sono senza speranza”.

Infine sui migranti Conte ha dichiarato: “L’individuazione degli aventi diritto d’asilo e’ frutto di una procedura burocratica e amministrativa che richiede del tempo, ma su questo non daro’ tregua al presidente Macron. Non voglio anticipare nulla – ha concluso – ma c’e’ una predisposizione molto piu’ aperta, anche la Germania su questo ha dato aperture. Ma lo dico con cautela: dobbiamo avere un meccanismo automatico europeo che si applichi subito”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *