Di Maio si attivi per istituire il Dipartimento Italiani all’Estero ‘Die’

Italiani nel Mondo

Written by:

Non sempre gli “eventi” del passato sanno di “vecchio”. A riprova di quest’affermazione, la nostra Associazione Italiani nel Mondo ‘ANIM APS’,  propone un progetto che avevamo ufficializzato nella primavera del 2010. Annunciato, soprattutto, per i Connazionali residenti nel Vecchio Continente. Sono passati quasi diciannove anni d’allora, le Legislature si sono succedute, e il nostro progetto, pur non essendo stato mai preso in considerazione in Aula, resta valido. Soprattutto perché affrancato dalle nuove configurazioni burocratiche nazionali. Quindi, assai più accattivante per gli italiani all’estero. Il progetto evidenzia quattro enunciazioni sostanziali e, quindi, inalienabili.

1-valorizzazione dell’informazione socio/politica diretta ai Connazionali all’estero.

2-rapporto vincolante con gli Organismi Ufficiali dello Stato Italiano.

3-migliore tutela e assistenza fiscale per i redditi maturati in Patria.

4-tutela economico/sociale per i Connazionali che rientrano, definitivamente, in Italia.

Il tutto inquadrato in un Dipartimento per gli Italiani all’Estero (DIE) in essere presso il MAECI.

Il nostro progetto, però, non è stato mai esaminato. Sul prospetto è calata una sorta d’oblio del quale non siamo riusciti a comprendere le ragioni. Almeno quelle reali. Con l’attuale situazione politica nazionale, dopo il varo di un Governo PD/5S, ci attiveremo per sostenere i quattro punti focali del nostro progetto. I riscontri, questa volta, dovranno esserci.

Giorgio Brignola

Coordinatore Osservatorio dell’Emigrazione Italiani all’estero dell’ANIM APS

segreteria.oeim@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *