‘Panzerotti’ alla conquista di Ny

Excellence

Written by:

Il panzerotto fritto pugliese sbarca a New York con l’obiettivo di conquistare il mercato americano attraverso la qualità italiana, l’innovazione tecnologica e l’attenzione al sociale. Passione, qualità e cuore italiani sono alla base infatti del progetto internazionale di promozione del tipico prodotto pugliese nel mondo, ideato e gestito da Angelo Magni e Giovanni Bonati attraverso un processo di crowdfunding al quale hanno aderito circa cento soci.

Stanno aprendo in questi mesi a New York i primi negozi di ‘I love panzerotti’ dove il made in Italy la farà da padrone: ingredienti selezionati, bevande naturali e birre artigianali tutti rigorosamente di origine italiana. I negozi si caratterizzano come spazi dinamici grazie all’utilizzo della realtà aumentata: proiettori laser riflettono in modo dinamico sulle pareti del negozio il menù, le immagini e i filmati del territorio italiano e della filiera produttiva degli ingredienti utilizzati per realizzare i panzerotti.

I clienti hanno la possibilità di diventare protagonisti nei negozi attraverso i canali social: ogni immagine pubblicata utilizzando l’hashtag del negozio è trasmessa attraverso un video in tutte le location del mondo che man mano saranno aperte. Tecnologie innovative e realtà virtuale, gestite attraverso un software centralizzato, permetteranno quindi di interconnettere e di caratterizzare tutti i punti vendita della rete dove ogni cliente potrà accedere direttamente alle informazioni online anche mediante dei QRCode dipinti sui negozi.

Alla base del progetto però c’è la qualità tipica del cibo ‘made in Italy’: le oltre trenta ricette con cui saranno preparati i panzerotti sono state ideate e curate da importanti chef italiani, utilizzando ingredienti selezionati, professionalità nostrane e metodi tradizionali. Oltre a quello classico, è prodotto un caratteristico panzerotto a forma di cuore ideale per il catering, che richiama la passione e la sensibilità Italiane per il lavoro di qualità e l’attenzione al sociale. Il cuore infatti è il simbolo distintivo del progetto anche per la collaborazione con un’importante iniziativa sociale: una parte dell’incasso di ogni panzerotto venduto è donato a Mary’s Meals per aiutare a sfamare e a educare i bambini dei paesi più poveri. Per ogni panzerotto venduto si garantisce un pasto a ciascuno dei bambini supportati dall’associazione.

Ad accompagnare i panzerotti c’è poi una birra artigianale prodotta dal birrificio Elav, nato nel 2010 nella bergamasca, che fin dalle sue origini utilizza soltanto materie prime naturali scelte meticolosamente: malti di provenienza prevalentemente inglese, acqua prelevata localmente e un vasto numero di lieviti e luppoli soprattutto italiani. La filosofia dell’azienda è fortemente basata sull’utilizzo di tecniche produttive che si fondano sul lavoro manuale, minuzioso e certosino.

Il modello di business del progetto è strutturato su un’organizzazione innovativa per promuovere, sviluppare e gestire una rete mondiale di punti vendita. I Love Panzerotti Inc. è una corporate, assimilabile (con alcune differenze) a una società per azioni italiana. La corporate è stata finanziata con un primo collocamento di quote, che sono state acquistate da circa settanta soci, finalizzato all’apertura dei primi due negozi di New York.

L’apertura dei punti vendita avviene in due modi: attraverso negozi di proprietà della corporate, che hanno una forma giuridica di limited liability company (LLC) equivalente alla società a responsabilità limitata italiana, oppure come franchising. È poi attualmente aperto un secondo collocamento per rafforzare ulteriormente la presenza di ‘I love panzerotti’ a New York, valorizzare il know-how operativo acquisito per la realizzazione dei primi negozi, estendere il progetto in tutti gli Stati Uniti sviluppando una rete di affiliati con il sogno di conquistare il mercato americano attraverso qualità italiana, innovazione tecnologica, attenzione al sociale. Il secondo collocamento consentirà di aprire fino a quattro negozi negli Usa e di sviluppare il progetto di franchising, la cui fattibilità è stata studiata in questi mesi in collaborazione con i maggiori esperti di franchising italiani.

Lo sviluppo del franchising si basa su un manuale digitale nel quale gli affiliati trovano istruzioni molto dettagliate per aprire un proprio negozio e avviare l’attività, con la supervisione della corporate che garantisce tutti i servizi di supporto, assistenza e controllo qualità sia durante le fasi di avviamento che di funzionamento ordinario del negozio affiliato.

Il progetto ‘I love panzerotti’ è stato inserito nel libro ‘Eccellenze digitali italiane’, presentato il 19 marzo 2019 a Roma presso il Palazzo dei gruppi parlamentari. È in fase di redazione anche un libro che uscirà entro l’estate nel quale sarà raccontata la storia del progetto, dalla sua ideazione, all’apertura del primo negozio di New York fino ad arrivare ai nuovi piani di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *