Francia: incendio Notre dame, cattedrale devastata

Primo piano

Written by:

CROLLATI LA GUGLIA E IL TETTO. FIAMME FORSE DAI RESTAURI. MACRON, BRUCIA UNA PARTE DI NOI 

Un violento incendio ha distrutto la cattedrale di Notre Dame a Parigi. Le fiamme, sviluppatesi velocemente, hanno provocato prima il crollo della parte superiore della guglia e poi del tetto della chiesa, che e’ completamente collassato. L’incendio forse si è sprigionato dalle impalcature legate agli interventi di restauro in corso

Il presidente Emmanuel Macron ha rinviato l’intervento in tv in cui avrebbe dovuto annunciare le attese riforme e si e’ recato sul posto. “Notre Dame di Parigi in preda alle fiamme. Emozione di tutta una nazione. Pensiero per tutti i cattolici e per tutti i francesi. Come tutti i nostri compatrioti, stasera sono triste di veder bruciare questa parte di noi”, il tweet di Macron.  I vigili del fuoco di Parigi “lotteranno ancora per ore e probabilmente per giorni”, ha poi detto il presidente francese. “Ve lo dico stasera, questa cattedrale la ricostruiremo, tutti insieme”, ha detto il presidente Emmanuel Macron, con la voce rotta dall’emozione, davanti a Notre-Dame in fiamme. “E’ quello che i francesi aspettano, quello che la nostra storia merita”, ha aggiunto.

“Notre-Dame e’ in preda alle fiamme (…) come tutti i nostri compatrioti sono triste stasera di vedere bruciare questa parte di noi”. Lo ha scritto il presidente francese Emmanuel Macron sul suo account Twitter, commentando l’incendio che sta devastando in questi minuti la cattedrale parigina. Secondo quanto riferisce la stampa locale la guglia e il tetto della cattedrale sono crollati a causa dell’incendio. Il rogo si sarebbe sviluppato da un’impalcatura presente sul posto per i lavori di restauro. Secondo quanto dichiarato dal sottosegretario agli Interni Laurent Nunez per il momento non risultano feriti. Un’inchiesta e’ stata aperta dalla procura di Parigi per determinare le case dell’incendio

“Sta bruciando tutto e non rimarra’ nulla della struttura in legno”, aveva detto ai giornalisti francesi il portavoce di Notre-Dame, Andre Finot, parlando del devastante incendio che ha colpito la cattedrale. Più tardi il comandante generale dei vigili del fuoco, Jean-Claude Gallet, ha rassicurato: “Si può considerare che la struttura di Notre Dame sia salva nella sua globalità”.

Entrambe le torri della cattedrale di Notre Dame e la sua struttura “sono salve”: lo ha detto Laurent Nunez, vice ministro dell’Interno francese, poche ore dopo il crollo della guglia e di parte del tetto a causa dell’enorme incendio che ha avvolto uno dei simboli della Francia. “Il fuoco e’ ora piu’ debole. Ora siamo in un momento di bassa intensita’, ma entrambe le torri della cattedrale sono al sicuro. Stiamo ancora lavorando per salvare le opere d’arte della cattedrale”, ha detto Nunez, ripreso dai media locali. Intanto un vigile del fuoco e’ rimasto gravemente ferito, ha detto il comandante generale dei vigili del fuoco di Parigi, Jean-Claude Gallet, che ha aggiunto che i due terzi del tetto della cattedrale sono stati distrutti.

Iniziata a costruire nel 1163 sulle basi di quello che era un vecchio tempio pagano consacrato a Giove e ultimata nel 1250 dopo Cristo, realizzata in pieno stile gotico, la Cathédrale métropolitaine NOTRE-DAME è il cuore di culto cattolico di Parigi. Devastata durante la Rivoluzione francese del 1789, fu nuovamente inaugurata nel 1802 alla presenza di Napoleone Bonaparte e restaurato un po’ alla volta per tutto l’Ottocento, anche grazie alla spinta ottenuta con il romanzo di Victor Hugo “NOTRE-DAME de Paris” che ha reso la cattedrale un’icona dell’arte, oltre che della religione francese. Dal 1991 la Cattedrale è Patrimonio Unesco dell’Umanità.

“Notre Dame appartiene a tutta l’umanita’”. Lo afferma il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker. “Seguo minuto per minuto l’incendio che ha avvolto la cattedrale di Notre Dame a Parigi”, afferma ancora Juncker. “Che visione tragica. Condivido i sentimenti della nazione francese, che sono anche i nostri”.

“Seguo con angoscia le notizie dell’incendio che sta devastando in queste ore la cattedrale di Notre-Dame, tesoro storico che nei secoli ha custodito un eccezionale patrimonio artistico di immenso significato per la Francia, per l’Europa e per la cultura del mondo”. Comincia cosi’ il messaggio che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato al presidente francese Emmanuel Macron. “In queste ore drammatiche- scrive ancora Mattarella- l’Italia intera si stringe con sincera amicizia e vivissima partecipazione al popolo francese. Il nostro pensiero va a quanti in queste ore si stanno adoperando, a tutti i livelli, per domare le fiamme e preservare, nella misura del possibile, questo straordinario simbolo di Parigi”. “Le giungano, signor presidente- conclude Mattarella- le espressioni della solidarieta’ degli italiani tutti e mia personale”.