A Madrid finale concorso “Nuovi talenti cucina italiana”

Rete Diplomatica

Written by:

Si terrà al “The Kitchen Club” di Madrid la finale della seconda edizione del concorso “Prepara il tuo futuro. Nuovi talenti della cucina italiana”, un progetto realizzato dall’Ambasciata d’Italia in collaborazione con l‘Agenzia Italiana del Turismo (ENIT) e la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS).

Una giuria d’eccezione, formata dall’Ambasciatore d’Italia, Stefano Sannino, lo chef Ramò Freixana, la direttrice di “Canal Cocina”, Mandi Ciriza, dal giornalista della rivista “La luna de Metropoli”, Alberto Luchini e dallo chef  Fabio Giacopelli, responsabile del “Corso di Tecniche di Cucina” dell’ALMA, selezionerà e valuterà i candidati.  Si terranno in considerazione le conoscenze generali di cucina, l’esperienza dei candidati e il loro potenziale di apprendimento e sviluppo professionale della cucina italiana. I sei concorrenti che si misureranno nella finale hanno tutti ampia esperienza nel mondo della ristorazione in Spagna. I due vincitori accederanno al corso Culinary Programme-Unit 2 ,che si svolgerà per 14 settimane, dal 29 di Aprile prossimo, presso la prestigiosa scuola ALMA(Scuola internazionale di cucina italiana) di Colorno(Parma) e proseguiranno la loro formazione con un periodo di stage in importanti ristoranti italiani. “Siamo molto soddisfatti di questa seconda edizione del concorso – ha dichiarato l’Ambasciatore Sannino – in cui le istituzioni italiane si avvalgono della collaborazione di prestigiosi esponenti spagnoli del mondo della cucina, ai quali siamo molto grati. Soprattutto, siamo molto felici che in questa occasione il progetto sia stato organizzato con la collaborazione di grandi imprese italiane come Pasta Garofalo e Reale Seguros. Il successo della prima edizione del progetto conferma l’importanza di continuare ad investire sui giovani, così da rafforzare i legami tra i nostri Paesi e promuovere i nostri valori”.

Il progetto ITmakES Food&Wine e il concorso “Prepara il Tuo Futuro” si inquadrano nella strategia “Vivere all’Italiana” del Ministero degli Affari Esteri italiano.