Visti più veloci e percorsi verso la residenza nelle aree regionali

Primo piano

Written by:

di Davide Schiappapietra

MELBOURNE – 19,4 milioni di dollari per aiutare le aree rurali ad attrarre nuovi migranti. È quanto stanzierà il governo australiano, come riferisce Davide Schiappapietra in un articolo – e nel relativo video di approfondimento – pubblicato oggi sul portale di SBS Italian, rubrica in lingua italiana dell’emittente nazionale.
“I migranti qualificati otterranno un canale preferenziale prioritario – che può anche portare alla residenza permanente – per le loro richieste di visto se si trasferiranno in aree regionali al di fuori delle grandi città attraverso un piano da 19,4 milioni di dollari annunciato dal governo federale”, si legge nell’articolo.
“I finanziamenti saranno erogati nei prossimi 4 anni per aiutare i datori di lavoro e le istituzioni delle aree regionali ad attirare migranti qualificati.
Secondo quanto riportato in un comunicato stampa diffuso dal Department of Home Affairs (DHA), i funzionari del dipartimento saranno impiegati nelle comunità regionali per lavorare direttamente con i datori di lavoro e le comunità in cui si riscontrano carenze critiche di competenze.
Il ministro per l’immigrazione, la cittadinanza e gli affari multiculturali, David Coleman, ha dichiarato che queste iniziative sosterranno i datori di lavoro regionali nel trovare lavoratori qualificati di cui hanno bisogno per crescere e sviluppare le loro attività.
“I nostri programmi di visti specializzati promuovono il sostegno alle imprese australiane e la creazione di opportunità per gli australiani”, ha affermato il ministro Coleman.
“Ci sono un certo numero di aree regionali al di fuori di Sydney, Melbourne e del Queensland sud-orientale che chiedono con forza l’arrivo di immigrati qualificati. Le nostre iniziative aiuteranno queste comunità e le imprese locali ad attrarre i migranti dove sono più necessari”.
Laddove i lavoratori australiani non siano disponibili, le caratteristiche dei visti possono essere disegnate su misura per adattarli alle esigenze di specifiche regioni, attraverso strumenti come i DAMA (Designated Migration Agreement).
Il Territorio del Nord ha recentemente firmato il suo secondo accordo DAMA, e Warrnambool, sulla Great South Coast del Victoria, dovrebbe presto firmarne uno.
David Coleman ha aggiunto che il governo sta ampliando in modo significativo il programma DAMA, con funzionari del dipartimento che stanno già portando avanti discussioni con una serie di regioni che stanno manifestando carenze di manodopera. Questo per capire se un DAMA potrebbe essere messo in atto per integrare la forza lavoro locale.
“La formazione e le qualifiche professionali degli australiani sono una delle nostre priorità, ma c’è bisogno di ulteriori lavoratori per integrare la forza lavoro, in particolare nelle aree regionali”, ha affermato Coleman.
“I DAMA offrono flessibilità ai datori di lavoro regionali per sponsorizzare lavoratori migranti, nonché incentivi per i migranti a vivere e lavorare nelle aree regionali, anche creando un percorso verso la residenza permanente.
Informazioni sulle opzioni di visto per le comunità regionali e i potenziali migranti regionali sono disponibili sul sito web del Dipartimento degli affari interni“.