Servizi consolari italiani al limite

Primo piano

Written by:

Il presidente Rotundo (Comites Moron) scrive a Merlo

MORON – “Caro Sottosegretario Ricardo Merlo, innanzitutto ancora complimenti per la sua nuova carica. Già prima di questa nomina abbiamo parlato parecchie volte della disastrosa situazione in cui si trova la rete consolare: è un tema che non la coglie di sorpresa”. CosìFrancesco Rotundo, presidente del Comites di Moron, scrive al sottosegretario agli esteri Ricardo Merlo.
“Sappiamo bene che tra il dire e il fare c’é molta differenza e che non dobbiamo limitarci alle lamentele, cui comunque occorre dare risposa prima possibile” continua Rotundo. “Ci sono dei problemi che non possono risolversi in tempi stretti, sia per motivi economici che di risorse umane, ma ce ne sono altri che si possono risolvere con un po’ di buona volontà. Gli esempi sono tantissimi e certo non voglio annoiarla facendo tutto l’elenco, ma le scrivo per farLe sapere che la situazione non può aspettare cinque anni. I bisogni sono tanti”, conclude Rotundo, “e oggi ancora di più”.