Il Presidente Emiliano nella residenza dell’Ambasciatore italiano a Washington

Cultura

Written by:

43esimo Gala Niaf, il presidente Emiliano nella residenza dell’ambasciatore italiano a Washington

Lidia Bastianich esalta il food pugliese e racconta agli americani la bontà di “burrata, orecchiette, e fave e cicorie”

“Siamo nella residenza dell’ambasciatore italiano a Washington, Armando Varricchio, una proprietà della Repubblica italiana, una casa meravigliosa dove è in corso un ricevimento che l’ambasciatore ha dato per tutti gli italoamericani e in particolare per quelli del NIAF. Siamo qui per ribadire la nostra gratitudine nei confronti della diplomazia italiana, quindi dell’ambasciatore, ma anche del console generale di New York Francesco Genuardi che hanno promosso questa importante trasferta culturale e commerciale. Naturalmente stasera consolideremo i nostri rapporti con la NIAF che gestisce le relazioni tra l’Italia e i più importanti imprenditori italo-americani che operano negli Stati Uniti d’ America”.

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che, insieme alla  delegazione istituzionale pugliese al ricevimento offerto dall’Ambasciatore d’Italia a Washington Armando Varricchio in occasione del 43esimo Gala NIAF. Oltre ai membri del Board della Fondazione, hanno partecipato numerosi esponenti della comunità italo-americana,  il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, una delegazione di imprenditori pugliesi guidata da Domenico De Bartolomeo, e i rappresentanti eletti dei nostri connazionali. Presenti anche i Capi degli Uffici Consolari della rete italiana negli Stati Uniti, i Direttori degli Istituti di Cultura, i Dirigenti scolastici e i Direttori degli Istituti per il Commercio Estero, nonché i rappresentanti di ENIT e di Banca d’Italia in Nord America.

“I rapporti tra Italia e Stati Uniti sono sempre più amichevoli e solidi in tutti i campi,” ha dichiarato l’Ambasciatore Varricchio, “come confermato dall’incontro di fine luglio tra il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il Presidente Trump e dalla proclamazione per Columbus Day del 6 ottobre scorso dello stesso Presidente”, sottolineando l’ottimo stato dei due Paesi in campo politico, economico-commerciale, del sostegno alle imprese, della promozione del “marchio Italia”, dell’attrazione degli investimenti, della ricerca scientifica e tecnologica, culturale e nel settore dei servizi offerti alla comunità italiana.

Risultati eccellenti, che sul fronte economico, si riflettono sull’interscambio in continua crescita, 68,3 miliardi di dollari nel 2017, in aumento del 10,2% rispetto al 2016. Un trend positivo che trova conferma anche nella prima parte del 2018: tra gennaio e luglio di quest’anno, l’interscambio ha infatti  raggiunto i 45,4 miliardi di dollari, +18,1% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Gli Stati Uniti sono mercato di riferimento per le imprese italiane in tutti i settori, da quelli più tradizionali. Rapporti eccezionali che godono anche del contributo di una comunità italiana e italo-americana perfettamente inserite nella vita politica, economica, culturale e sociale degli Stati Uniti.

La NIAF, National Italian American Foundation, ha poi organizzato in serata un grande evento alla presenza delle più illustri personalità della società e dell’economia italo americana, un exclusive dinner con la chef Lidia Bastianich, personaggio televisivo molto amato e seguito dagli americani e dagli italiani, autrice di numerosi libri. Lidia Bastianich ha tenuto un lungo discorso, di circa venti minuti, descrivendo il menù della serata interamente dedicato alla cucina Pugliese, esaltando le ricette e i prodotti tipici, raccontando la bellezza unica dei paesaggi di questa regione del Sud Italia. La burrata, le orecchiette, fave e cicorie, la ricotta, l’olio: è stata un’appassionata lezione di cucina quella condotta da Lidia Bastianich, che ha coinvolto il pubblico, numerosissimo, e lo ha guidato alla scoperta delle bellezze della Puglia.