I nostri incerti

Cultura

Written by:

Quale dovrebbe essere la funzione del C.G.I.E.? Il riscontro, a grandi linee, recita: “ Esso rappresenta l’Organo di consulenza per l’Esecutivo e il Parlamento nei temi d’interesse degli italiani all’estero”.

 Il problema, almeno secondo noi, è che non sono ancora ben delimitati quali siano, in definitiva, gli”interessi” della fitta schiera di Connazionali nel mondo. Del resto, anche la sua composizione numerica, che è stata ridotta, tende a limitare il concetto di rappresentatività nel quale avevamo preso, diligentemente, atto.

Essendo un Organismo consultivo, il C.G.I.E. non ha potere decisionale in ambito alle questioni che coinvolgono la nostra Comunità all’estero. Insomma, è la politica di governo che resta abbarbicata alle situazioni nazionali e non certo a quelle correlate alla nostra numerosa Collettività nel mondo. In questo modo sfumano anche aspetti importanti per i milioni d’italiani “altrove”.

Tra l’altro, non riteniamo che ci siano effettive novità a livello operativo. Almeno, per l’immediato futuro. Nel Contratto di Governo del Centro/Destra non si accenna alle tematiche che, invece, dovrebbero essere prese in evidente considerazione. Insomma, per gli italiani all’estero il futuro non sarà molto dissimile dal passato e la loro concreto ruolo in Patria continuerà a essere sottoposto.

 Proprio per questi presupposti, continueremo a monitorare il ruolo dell’Organismo del quale, in più riprese, avevamo chiesto il riesame per una migliore rappresentatività degli italiani all’estero. Nonostante la “nuova” linea politica, siamo sempre in attesa di un riscontro. La speranza, anche in politica, è l’ultima a morire.

Giorgio Brignola- O.E.I.M.